Indennizzo diretto, rescindibilità annuale e plurimandato-2°

j0402908.jpgContinuiamo l’ approfondimento iniziato ieri con lo stesso titolo.

Le recenti disposizioni legislative contenute nel decreto-legge cosidetto Bersani/bis, che si aggiungono al nuovo sistemza di indennizzo diretto nel ramo RCA, assumono una valenza ancora più significativa.

Lo scopo di questa iniziativa governativa è evidentemente quello di riequilibrare, per quanto possibile, il rapporto di forza tra utenti e compagnie di assicurazione: restituendo ai primi la supremazia in tema di libertà contrattuale e di selezione concorrenziale.

Attraverso l’ introduzione della rescindibilità delle polizza di durata pluriennale (decennale) ad esempio, il Decreto Legge intende riaffermare la superiore volontà dell’ Assicurato, concedendogli la libertà di svincolarsi, ad ogni ricorrenza annua della polizza senza alcun onere o costo aggiuntivo.

Così come, attraverso la riduzione del tempo necessario per la disdetta della polizza RCA, da trenta a quindici giorni prima della scadenza, il Decreto ha inteso facilitare il confronto competitivo tra gli Assicuratori; indotti, in tale situazione, a realizzare politiche di vendita maggiormente competitive, che si dovrebbero tradurre in una riduzione delle tariffe praticate.

Un’ altra spinta competitiva al mercato nazionale è stata impressa con l’estensione del divieto previsto dall’ art.8 del D.L.4/7/06 n. 233 – convertito in Legge 4.8.06 n.248 – alle clausole di distribuzione in esclusiva delle polizze relative a tutti i rami danni.

Su questo punto il Dlgs Bersani/bis è stato vigorosamente criticato dai princiapli espoenti dell’ Associazione delle Imprese di assicurazione (ANIA).

Si tratta, evidentemente, di posizioni interessate, che resistono ostinatamente su posizioni di retroguardia.

Oggi non si può fingere di non comprendete gli enormi benefici che il Plurimandato porterà all’ intero mercato nazionale delle polizze, da decenni ingessato, caratterizzato dalla netta prevalenza di schemi distributivi ormai superati nella quasi totalità dei mercati più evoluti.

Con il plurimandato ciascun Agente potrò finalmente proporre alla propria clientela il miglior prodotto, selezionato tra diverse opportunità. Con innegabile ricaduta in termini di qualità media dei prodotti collocati, in generale, sul mercato, a tutto vantaggio dell’ utenza.

Fonte: L’ Agente di Assicurazione

Annunci

Pubblicato il 20 settembre 2007 su Ania, Assicurazioni, Attestato di rischio, Bonus Malus, Codice delle Assicurazioni, Incidenti, Indennizzo diretto, Isvap, Rc Auto, Regolamento ISVAP, Sicurezza stradale. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

E' gradito un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: