Bonus- Malus: Classi di Merito e Classe Universale

j0401289.jpgQuando si tratta di confrontare alcune polizze con tariffa bonus-malus non sempre il confronto è facile perchè sulle polizze sono sempre indicate due classi di merito una denominata “CU” Classe Universale e una “Contrattuale”. Per dissipare un pò questi dubbi vediamo di che si tratta.

Per rendere più chiare e più facilmente confrontabili le proposte assicurative r.c.auto, l’ISVAP (l’Istituto che vigila sul settore assicurativo) ha elaborato una tabella di classi di merito di Conversione Universale “CU”, uniforme per tutto il settore assicurativo, nonchè apposite regole evolutive di tali classi CU.
Oggi ogni impresa deve indicare obbligatoriamente, nel rispetto delle istruzioni dettate dall’ISVAP, la classe CU su ogni contratto r.c.auto e su ogni attestato di rischio relativo ad autovetture, ciclomotori e motocicli e assicurati in ‘bonus/malus’.

Le imprese devono anche predisporre e pubblicare nei propri siti internet una tabella che indichi la corrispondenza delle proprie classi di merito ‘bonus/malus’- contrattuali o’interne’ – liberamente predisposte, con la tabella delle classi di merito CU stabilita dall’ISVAP e riportare nei propri contratti e negli attestati di rischio suindicati accanto alla classe CU la corrispondente classe contrattuale o ‘interna’.

Annunci

Pubblicato il 11 settembre 2007 su Ania, Assicurazioni, Attestato di rischio, Bonus Malus, Ciclomotori, Classe Universale, Consulenza, Incidenti, Indennizzo diretto, Patentino, Sicurezza stradale. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 40 commenti.

  1. GIANFRANCO CREPALDI

    Classe di merito bonus malus: ho terminato tutte le 14 classi senza incidenti mi ritrovo nel 2007 classe 01 dopo un anno 2008 classe 01, perchè??? Grazie

  2. Perchè non esistono CU inferiori alla 1. Alucne compagnie concedono CLASSI ITNERNE inferiori (contrassegnate con lettere o lettere-numeri) ma ciò attiene alla politica commerciale INTERNA, sull’attestato verrà sempr eindicata la CU1 da ora in poi in assenza di sinsitri!

  3. Buona sera mi chiamo Stefano,ritengo di avere subito un torto e vorrei avere delle risposte
    che riguardano la classe di merito bonus/malus.
    ho un motociclo cc 250(yamaha virago) assicurato(ALLIANZ-RAS) in classe 5° con scadenza luglio 2009 ed avevo uno scooter assicurato(ASSIMOCO) fino al 17/11/2008,purtroppo lo scooter mi è stato rubato l’8/10/2008 immediatamente ho dato comunicazione alla assicurazione che ha provveduto ad annullare il contratto,successivamente ho comprato uno scooter usato e l’11/11/2008
    ho stipulato un nuovo contratto assicurativo con la stessa compagnia (ASSIMOCO) esibendo l’attestato di rischio con scadenza 17/11/2008 che indicava il passaggio dalla classe 13 alla classe 12,l’assicuratore mi metteva in classe 13 dicendomi che per legge,dal momento che l’attestato non era ancora scaduto, era costretto.Io credo che mi aspetti la 12°,e poi in base alla bersani bis poteva l’assicuratore mettermi nella stessa classe di merito ,(5°),del motociclo 250?La ringrazio per la risposta e in attesa poro distinti saluti

  4. Buona sera mi chiamo Stefano,ritengo di avere subito un torto e vorrei avere delle risposte
    che riguardano la classe di merito bonus/malus.
    ho un motociclo cc 250 assicurato(ALLIANZ-RAS) in classe 5° con scadenza luglio 2009 ed avevo uno scooter(50 cc) assicurato(ASSIMOCO) fino al 17/11/2008,purtroppo lo scooter mi è stato rubato l’8/10/2008 immediatamente ho dato comunicazione alla assicurazione che ha provveduto ad annullare il contratto,successivamente ho comprato uno scooter usato (50 cc) e l’11/11/2008
    ho stipulato un nuovo contratto assicurativo con la stessa compagnia (ASSIMOCO) esibendo l’attestato di rischio con scadenza 17/11/2008 che indicava il passaggio dalla classe 13 alla classe 12,l’assicuratore mi metteva in classe 13 dicendomi che per legge,dal momento che l’attestato non era ancora scaduto era costretto.Io credo che mi aspetti la 12°,e poi in base alla bersani bis poteva l’assicuratore mettermi nella stessa classe di merito ,5°,del motociclo 250?La ringrazio per la risposta e in attesa poro distinti saluti

  5. CAro Stefano tenga presente che la l.40 trova applicazione fra veiocoli omologhi, mentre ciclomotore e motociclo appartengono a settori tariffari diversi. L’attestato prevede l’inserimento nella CU di assegnazione riportata: presti attenzione al fatto che la 12 non si auna CLASSE INTERNA DI ASSEGNAZIONE, e non la CU

  6. Buon giorno,

    mio padre è in CU 1 da circa 20 anni, senza incidenti e mai nulla. ora è venuto a mancare, ma le polizze a lui intestate scadono tra 8 mesi e restano comunque valide.
    Con l’acquisto di una nuova macchina con la legge bersani posso ottenere la classe di mio padre ( 1°) anche se la auto vettura da lui assicurata usufruiva di una polizza per auto storiche????? la polizza auto storiche nn ha nulla a che vedere con le classi Bonus/Malus nn per questo mia padre stipulandola ha perso la classe CU 1 , o sbaglio??? grazie delle risposte

  7. Caro VIttorio. Innanzitutto è necessario comunicare alla compagnia il decesso. Da reg. ISVAP è titolato a subentrare nella CU e nel contratto solo il coniuge (salvo diversi trattamenti commerciali diversi). Le polizze auto storiche possono prevedere le formule bonus-malus (in tal caso è indicata la CU), come anche la tariffa fissa con franchigia (in tal caso non vi è CU indicata nell’attestato). Da un lato squisitamente tecnico/giuridico analizzando il requisito della “convivenza stabile” richiesto dalla l.40, lei non potrebbe usufruire della CU di suo padre, in quanto deceduto purtroppo.

  8. Buana sera, Io sono tanti anni che guido l’auto chiaramente assicurato, la compagnia è Sai Fondiaria e sono nella classe di merito CU1, e 1° anche nella casella accanto. Ora ho acquistato uno moto di cc. 250, purtroppo sono stato 6 anni senza moto per cui dovevo ripartire dalla 14° ( faccio presente che anche nelle moto ero in prima classe ) in via di favore mi hanno messo in 9° classe. Ora leggo sulla rivista in Sella del mese di settembre, un articolo riguardante le assicurazioni Bonus-Malus tra auto e moto, e leggo che c’è una nuova opzione
    ” Otto in Moto ” di INA Assitalia, che introduce la portabilità della classe di merito anche fra auto e moto, che fino ad oggi era auto per auto e moto per moto.
    Comunque in fondo all’articolo dice per Maggiori informazioni andare su http://www.generali.com Ora io vi chiedo ne sapete qualcosa voi? In attesa di risposta faccio cordiali saluti.

  9. Caro Paolo si tratta di politiche commerciali diverse da compagnia a compagnia, infatti per tal motivo esiste la differenza fra CU e Classe interna. In opgni caso l’INA scopre l’acqua calda poichè da anni compagnie come Genertel o RAS riconoscono la classe della vettura sul motociclo.
    A voler fare un po’ di storia la prima compagnia che ha introdotto classi interne diverse da quelle allora definite CIP oggi CU è stata la MAA ASSICURAZIONI, la quale ai primi anni 80 riconosceva classi inferiori alla 14 qualora ad acquistare la vettura fosse un familiare convivente di uno già con loro assicurato…e per tal motivo la compagnia era stata multata x distorsione del meccanismo bonus malus: fa’ ridere alla luce delle classe ex legge 40 (Bersani)

  10. leonardo branca

    desidero sapere se in caso d’incidente stradale mortale l’assicurazione e’ tenuta a pagare ed eventualmente in quali situazioni non paga.

    leonardo branca

    • Per Leonardo

      Come posta la domanda non lascia molto spazio ad essere commentata. L’ assicurazione in caso di responsabilità del conducente e/o del proprietario del veicolo risarcisce i danni anche mortali di cui ci si è resi autori, questo per disposizioni di legge specifici. I casi in cui la compagnia non paga un danno del tipo da lei richiesto sono: guida senza patente, veicolo senza revisione, trasporto sul veicolo effettuato non in conformità delle leggi o norme in vigore, guida in stato di ebbrezza o di ubriachezza, in alcuni di questi casi la compagnia paga e poi si rivale per somme che normalmente non eccedono i 1.000 euro, purchè tutto ciò sia stabilito in polizza.
      Sicuramente se lei fosse più preciso e circostanziato la risposta sarebbe più pertinente.

  11. salve,

    gradirei ricevere un informazione e cioè, nel mio attestato di rischio,ho una moto, nella classe di merito C.U risultano solo nr 2 asterischi per ogni voce ma non il nr che mi identifica come classe di appartenenza e pertanto vorrei sapere come fare per sapere a quale classe di merito appartengo per eventuali calcoli di preventivi.
    sono assicurato da molti anni e gli ultimi 5 con franchigia senza mai aver fatto incidenti.

    grazie.

    • Per Giuseppe

      Gli asterischi dovrebbero riferirsi alle voce non considerate, riguardando gli anni in cui la moto non è stata assicurata. Il valore della classe di merito è desunto dalla voce riportata nell’ attestazione stessa alla voce CLASSE UNIVERSALE CU

  12. Buongiorno 🙂 Ho venduto l’auto e la prossima mi arrivera’ tra un paio di mesi, inoltre vorrei approfittare per cambiare compagnia. Credo che la soluzione migliore sia l’annullamento dell’attuale contratto e una nuova stipula all’arrivo della nuova auto ma… cosa succedera’ con la mia classe bonus/malus? Grazie!

    • Per Fulvio

      Nel suo quesito dipende da cosa ne farà dell’attuale veicolo assicurato. Per annullare un contratto in essere relativo ad un veicolo occorre dimostrare che il veicolo non circoli, ovvero che sia stato venduto o in attesa di vendita, demolito o sospeso in quest’ultimo caso la sospensione è stata preceduta dalla restituzione del certificato e contrassegno dell’assicurazione.
      Nei casi sopraindicati è possibile stipulare un nuovo contratto presso una compagnia di proprio gradimento consegnando l’attestazione di rischio che viene inviata ogni anno dalla compagnia al proprio domicilio per usufruire della classe di merito in essa riportata e valida per il nuovo veicolo.

  13. vorrei sapere i2 che classe è?

    • Per Antonio

      La classe i2 che lei menziona è una classe interna utilizzata dalla compagnia presso cui lei è assicurato. Per conoscere la classe di merito decodificata per poter trasferire la sua assicurazione presso altra compagnia deve verificare sull’attestazione di rischio che la compagnia stessa le ha inviato presso il suo domicilio la classe CU che sta per Classe Universale, che come dice il nome stesso è univoca per tutte le compagnie. Nel caso non sia riportata si faccia assistere dall’intermediario presso cui a in gestione la polizza Rca

  14. salve, ho una classe di assegnazione con Ina assitalia pari a -5, sapete dirmi a quanto corrisponde in CU (universale)? Grazie mille

  15. giovanni merati

    Caro Maurizio,

    la conversione della classe di merito è visibile sull’attestato di rischio che la compagnia le ha inviato presso il domicilio, in sua assenza può richiederne il duplicato.
    La conversione non è predeterminata perchè tiene conto di diversi fattori che noi non possiamo conoscere quali; sinistri o assenza degli stessi.
    Le consiglio di verificare la propria attestazione o se non l’avesse richiederla alla compagnia che è tenuta al rilascio

    Merati Giovanni

  16. buonasera io nel 2007 ho acquistato un’ auto usata e la mia assicurazione mi ha assegnato la 1 classe secondo la legge bersani perchè anche mia madre è in 1 classe. voglio cambiare compagnia ma sull’ attestato di rischio ho scoperto che la classe interna è la 1, ma la classe universale è la 13. volevo sapere se ciò è stato lecito da parte dell’ assicurazione. grazie. distinti saluti

    • Per Marina

      Non capisco come sia possibile che lei abbia utilizzato la classe di merito di sua madre secondo il decreto bersani e poi si ritrovi sull’attestazione di rischio la classe CU 13. Probabilmente già in fase di prima sottoscrizione la classe di merito CU ( che è quella che conta ai fini del trasferimento della polizza assicurativa presso altra compagnia) non poteva essere la CU1 ma probabilmente la CU 14, mentre la 1 si riferiva ad una classe interna. Verifichi meglio e mi faccia sapere

  17. Buongiorno, mi chiamo Daniele e ho paura di aver subito un torto. Mio padre possiede una ford escort di 22 anni, e non ha maisubito un sinistro. Ora sull’attestato di rischio, leggo Classe universale 9, mi chiedo come è possible tutto cio’? La compagnia mi ha detto che quando mio padre fece il cambio di polizza da tariffa fissa a Bonus/Malus (di cui non si ricorda l’anno essendo anziano) si è ripartiti dalla classe 14. COme è possible tutto questo?

    • PER DANIELE

      Più che un torto può darsi che non sia stato informato adeguatamente a tempo debito. Ci sono compagnie che applicavano una polizza con tariffa fissa o con franchigia che ad un certo momento hanno deciso di non avvalersi più di queste tariffe, invitando gli assicurati a sottoscrivere un nuovo contratto. Ripeto invitando perchè era come lo è tutt’ora diritto di ogni assicurato se ritiene la cosa non gradita rivolgersi ad altro intermediario. Quindi in quel caso gli assicurati che da anni non avevano provocato incidenti si sono visti spostare da una polizza a costo fisso e senza aggravi di tariffa se non una franchigia in caso di incidente ad una tariffa Bonus Malus con ingresso nella classe 14 come previsto dalle norme allora e tutt’ora vigenti. Le preciso che queste modifiche per essere fatte dovevano essere anche approvate all’ISVAP (ISTITUTO DI VIGILANZA DELLE COMPAGNIE)

  18. Buonasera, proprio oggi ho ricevuto l’attestato di rischio e relativa classe di merito..E’ possibile dopo che dopo 20 anni di assicurazione auto senza incidenti sia ancora in c.u.4? Grazie, Michela.

  19. Buonasera, ho ricevuto l’attestato di rischio “Generali” classe di prov. 02 e di ass. CU 01 il premio rata è di 370 euro. Insieme alla comunicazione della scadenza con premio rata e classe mi prospettano la possibilità di passare alla nuova clausola bonus malus per l’adeguamento al massimale (D..legislativo 6 novembre 2007 n.198) ” per premiare il Suo stile di guida virtuoso….” praticamente il premio è di 358 euro (12 euro in meno) e la copertura è di 6.000.000,00 di euro. La mia domanda è: c’è qualche fregatura sotto? cioè pago meno e sono anche più coperto così…… per lo stile di guida virtuoso oppure accettando questa nuova bonus malus c’è qualche cavillo che mi farà pagare di più in futuro? Grazie, Mauro.

    • Gentile Signor Mauro,

      grazie di partecipare alle nostre discussioni e di essere un lettore di AcCresco. Per quanto riguarda la sua domanda, pertinente e intelligente allo stesso momento, devo rispondere che tutto risiede nella modifica della clausola di BONUS MALUS che la nuova tariffa proposta da Generali cerca di incentivare gli automobilisti virtuosi a scapito di quelli più maldestri.
      Va da sé che nel caso di accettazione delle nuove norme l’applicazione del BONUS MALUS sarà più oneroso anche per lei. Per questo motivo prima di sottoscrive l’appendice di modifica, in quanto trattasi di novazione di contratto,le consiglio di verificare l’attuale norma Bonus Malus con quella proposta e se il caso farsi consigliare da un agente Generali, prima della scelta.
      Ci tenga informati

  20. vorrei per favore sapere se uno entra con una classe di merito di un familiare usufruendo della legge bersani , in caso di incidente, provoca l’aumento della classe di merito anche al familiare ?
    grazie mille
    lullipop

    • In caso di incidente la classe di merito che aumenta è quella del proprietario iscritto al PRA e/o titolare della polizza assicurativa sul veicolo. Questo non comporta aumento di classe di merito per le auto dei proprietari che per effetto del decreto Bersani hanno trasferito questo vantaggio ad un loro familiare convivente.

  21. Buongiorno, sono assicurato con la ina, ed oggi mi è arrivato l’attestato di rischio con classe interna -6 e classe universale 05 come è possibile? dato che volevo controllare, ho letto il contratto ed il sito ma non è riportata la tabella di conversione…questo è normale o sono io a non trovarla?

    • Carissimo Marco buongiorno, grazie di avere inserito la tua richiesta.
      Nel 1994 il settore rc auto è stato interessato alla liberalizzazione delle tariffe assicurative che precedentemente erano stabile da un organismo pubblico, quindi il costo delle assicurazioni era uguale per tutte le compagnie di assicurazione. A seguito dell’introduzione della libertà di stabilire costi diversi per ciascuna compagnia,sono nate all’interno delle stesse delle tariffe che tengono in considerazione diversi elementi: quali l’età, il sesso, la provincia, la potenza dell’auto ecc. Altro elemento differenziante è stata l’applicazione di tariffe interne che prevedono un numero di classi di merito maggiori rispetto alle tradizionali 18 classi che sono rimaste come riferimento per la classe universale. La classe universale detta CU è nata a seguito della richiesta dei consumatori di un “convertitore” di classi interne che essendo diverse da ciascuna compagnia inducono lo stesso ad una confusione di interpretazione delle stesse. Pertanto l’ISVAP ha obbligato le compagnie, attraverso delle regole imposte dallo stesso istituto, ad elaborare il cosidetto, io lo chiamo traduttore di Classe di merito.
      Per semplificare la CU si riconduce alla vecchia scala Bonus Malus, composta da 18 classi di merito, nella quale tutte le classi decrescenti la 14 erano chiamate classi di merito in Bonus, mentre quelle superiori alla 14 erano chiamate classi di merito Malus. In quelle bonus l’assicurazione diminuisce mentre in quelle malus aumenta. Ora la CU serve al consumatore, qualora debba trasferire il contratto presso altra compagnia, ecco perchè la conversione è la medesima per tutte le compagnie, mentre la classe interna differisce dalla compagnia e dalle tariffe da essa proposte. A differenza della vecchia Bonus/Malus con 18 classi potrebbe arrivare anche a 33 40 classi di merito. Classi che si rilevano sulle condizioni generali di assicurazione di ciascuna compagnia assicurativa.

  22. Buongiorno, mi chiamo italo, ad un amico mio settantacinquenne classe 1 da anni

    con la nuova polizza gli e’ stato aumentato l’importo dicendogli che per la sua eta’

    in futuro potrebbe provocare incidenti gravi etc. lui di salute buona, vista, mente

    riflessi, rinnova regolarmente la sua patente con tutti gli esami prescritti.

    e’ regolare? come si deve comportare il mio amico? grazie distinti saluti

    • Gentile Amico,

      può succedere che la compagnia con cui è assicurato per la fascia di età da lei menzionata, applichi un aumento in relazione alla stessa. Se cosi è provi a valutare le offerte di altre compagnie che non applicano la discriminante per un età superiore a quella del suo amico.

  23. Buongiorno,
    ieri ho ricevuto l’attestato di rischio del mio scooter 250
    Con mia grande sorpresa ho constatato che la CU contimua ad essere la 4, proprio come scritto nell’attestato di rischio dello scorso anno.
    Visto che non ho MAI avuto nessun incidente, e la polizza e’ la stessa da piu’ di 15 anni e’ possibile che io sia ancora nella 4 e che questa sia ferma rispetto all’anno scorso?
    Grazie
    Filippo

    • Le classi di merito hanno un’evoluzione in Bonus o in Malus a seconda se si commettono o no incidenti. E’ strano che la sua classe di merito non segua questa evoluzione che avviene in occasione della scadenza annuale. Non è che magari il contratto che menziona è stato sospeso e poi riattivato ? Se non fosse questa la circostanza la cosa è strana e le consiglio di chiedere una verifica scritta alla compagnia che detiene il suo contratto

  24. Ciao,
    ho un’automobile assicurata con SAI dal 2009, quando vivevo con i miei genitori e ho potuto usufruire del decreto Bersani per prendere la classe di merito di mio padre (CU 1). Guardando l’attestato di rischio mi accorgo che la classe interna risulta la 1, mentre la CU è la 13. In pratica il decreto Bersani è stato attuato solo sulla classe interna e non sulla CU. Non ho mai subito ne provocato incidenti.
    Se ora dovessi chiedere un preventivo a un’altra compagnia verrebbe considerata la classe CU? Oppure esiste una tabella di conversione classe interna SAI/ classe CU che può essere adotatta? E’ corretto che non mi sia stato applicato il decreto Bersani anche sulla CU?
    Ovviamente ora non vivo più presso i miei genitori, e non potrei chiedere alla nuova compagnia di riapplicare il decreto Bersani ex-novo.
    Grazie mille.
    Ciao,
    Roberto

    • CAro amico,

      quello che lei dice non è molto chiaro. Innanzitutto la CU detta Classe Universale è una sorta di convertitore delle classi interne delle diverse compagnie che differiscono tra loro per numero di classi di merito.

      Quindi la Classe Universale è identica per tutte le compagnie e viene utilizzata in caso di trasferimento dell’assicurazione presso un altra compagnia, attraverso la presentazione dell’attestazione di rischio che riporta sia la classe interna che la classe universale.

      Va da sè quindi per quanto detto che per la sottoscrizione di un nuovo contratto presso altra compagnia, si utilizzerà la classe universale indicata nell’attestazione di rischio emessa a nome del proprietario del veicolo stesso.

      Non è ben chiaro quindi, per quando indicato dalle norme in vigore e dalla Legge Bersani, il motivo che lei abbia ancora la classe universale 13 avendo utilizzato i vantaggi della predetta Legge, nonchè al momento dell’assicurazione del veicolo l’attestazione del suo familiare fosse più alta di quella che lei ritiene di avere.

      Le suggerirei di consultare la sua agenzia per capire l’evoluzione della sua storia assicurativa e se come dice lei a suo tempo avesse utilizzato la Legge Bersani che trova indicato anche nell’attestazione di rischio.

  25. Buongiorno le scrivo per avere alcune informazioni riguardanti 2 auto stesso propietario nel 2007 ho acquistato una seconda vettura la mia prima auto e’ classificata 01 e 01 mi veniva confermata che per la seconda vettura prendevo la stessa classe di merito invece sono partito dalla 01 e 13 oggi nel 2013 mi trovo a 01 e 06 non dovevo avere la stessa classe della prima vettura 01e 01 grazie di tutto
    Cordiali Saluti
    Claudio

    • Attenzione che le classi di merito sono identificabili con la classe universale indicata con la sigla CU nell’attestazione di rischio. Classi di merito diverse corrispondono alle classi interne adottate da ogni singola compagnia che variano dalle stesse e non corrispondenti alla Classe universale che serve da passpartout per cosi dire tra le compagnie in caso di nuova assicurazione.

  26. signori salve ho un problema , ho assicurato la mia moto nel 2014 per sei mesi, ho optato per un assicurazione con franchigia perche sembrava conveniente . oggi mi chiedo io non ho classe di merito?

  27. Di Pierro Italo Franco

    Assicurato dal 1979 con INA Assitalia, mai un incidente, oggi il primo sinistro in cui ho torto: quanto mi aumentera’ il premio annuo?

E' gradito un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: